Quale laicità per l’Europa

Abstract:

I Parte: Laicità e cristianesimo

La laicità è un’idea cristiana? Se sì, in che senso?

L’idea di laicità ha certamente origini cristiane e si afferma in un contesto culturale cristiano. Essa trae origini dalla distinzione evangelica tra ciò che è di Cesare e ciò che è di Dio (Marco 12, 13-17; Matteo 22, 15-22; Luca 20, 20-26), che ha introdotto nella cultura europea un principio di distinzione tra società civile e società religiosa, tra autorità civile e autorità religiosa, tra legge civile e legge religiosa.
Le società precristiane non erano ispirate da una analoga concezione dualista ma, al contrario, erano caratterizzate da una concezione monista, unitaria, che confondeva i due ambiti, ancorché con differenze: nel mondo ebraico vetero testamentario lo Stato era funzionale ad un messaggio religioso; viceversa nel mondo romano, dove la religione era considerata strumento della politica. La concezione monista si riscontra anche oggi nelle culture non cristiane: ad esempio nel mondo islamico il concetto di laicità è problematico.

Come si spiega che la Chiesa abbia impiegato tanto tempo prima di far proprio il principio della laicità? Quale ruolo vi hanno giocato le circostanze e quali le ragioni di fondo (dottrinali)?

Autore / Curatore: Intervista con il Prof. Giuseppe Dalla Torre da Philippe Chenaux
Anno: 2005
Numero: 1
Pagine: 13-22